Martedì, 03 Maggio 2011 07:46

Lombardia: applicazione della Scia al settore edilizio - chiarimenti sulla nuova procedura SCIA

Vota questo articolo
(1 Vota)

Con la Circolare regionale 21/03/2011, n. 3, pubblicata sul Bollettino Ufficiale 22/03/2011, n. 121, la Regione Lombardia fornisce le prime indicazioni applicative sulla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), procedura introdotta nell'ordinamento dall'art. 49, comma 4-bis, della L. 122/2010.


Il documento chiarisce che la SCIA non può sostituirsi automaticamente agli altri titoli abilitativi od autorizzativi vigenti tanto che questi ultimi dovranno essere valutati alla luce della nuova formulazione dell'articolo 19 della L. 241/1990 e che la condizione fondamentale per poter applicare la nuova procedura è che si tratti di esercizio di attività imprenditoriale, commerciale, artigianale.
Riguardo il settore edilizio la Circolare specifica che la SCIA si applica alle seguenti fattispecie:
• interventi di manutenzione straordinaria non liberalizzati ovvero eccedenti alla previsione di cui all'art. 6 comma 2, lettera a), del D.P.R. 380/2001;
• interventi di restauro e risanamento conservativo;
• interventi di ristrutturazione edilizia «leggera» ovvero non rientranti nella fattispecie di cui all'art. 10 comma 1, lettera c), del D.P.R. 380/2001.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Gennaio 2014 10:39

Recapiti

E-mail
sede@collegiogeometri.mb.it
Posta certificata
collegio.monzaebrianza@geopec.it

Telefono
+39.039.20.24.262
Fax
+39.039.33.05.100

Orari
Consulta giorni ed orari di apertura sportelli per i differenti servizi andando sulla pagina Contatti